Cosa sono i costi di transazione nelle criptovalute

Per il funzionamento base della blockchain, è necessario pagare dei costi di transazione detti anche fee ai miners. Questo comporta che se mandate 1 BTC al vostro amico, lui non ne riceverà uno intero ma una cifra (spesso fissa, non è in percentuale) ridotta.

Come fare a capire i costi di transazione? Beh vi affidate al cosiddetto internet e con qualche ricerca potete cavarvela. Scherzo ci sono io apposta.

Qua ad esempio https://bitinfocharts.com/comparison/transactionfees-btc-eth-bch-ltc.html potete vedere gli andamenti dei costi e potete stimare quanto andrete a pagare per transazione.

Ecco il mio consiglio basilare: scambiate Litecoin. Non costano nulla e sono velocissimi (eh si anche il tempo è un incognita nelle transazioni), quindi se dovete spostarvi tra exchange, comprate LTC e rivendeteli subito, vi converrà davvero!
È fatta apposta per avere fee basse e spostamenti veloci, quindi approfittatene.

Cos’è una valuta fiat

Con il termine fiat, non si intende la moneta dell’azienda Fiat (almeno per ora non ha ancora dichiarato di voler fare un’ico) ma bensì tutte le monete che sono reputate legali, quindi garantite da autorità statali.

Ad esempio euro, dollaro, sterlina, yen ecc.

Tutto chiaro? Siete pronti a investire nelle criptocurrency?